MICOTTIS


Vai ai contenuti

Menu principale:


www.micottis.it


AHMED-5



125 AHMED, vedo che sei triste.




125
Sì. Hai detto che la guerra in Palestina finirà presto, invece non è successo niente.








126
E' vero, aspettavo che qualcuno si rivolga a me per avere la pace ma nessuno mi ha domandato niente. Lo sai bene che io non posso intervenire se voi non me lo chiedete. Hanno preferito mandare missili verso Israele, satana era contento perchè sapeva che gli ebrei hanno bombe, aerei, missili potenti e si vendicheranno su di voi, così satana si nutriva della vostra sofferenza. E' da molti anni che voi ripetete lo stesso errore, e un pò alla volta, perdete anche la terra. Caro Ahmed, la gente deve decidere se vuole la guerra o la pace. Per sconfiggere la guerra voi avete delle grandi possibilità e nessuna potenza potrà contrastarvi.






127
Cosa dobbiamo fare per vincere la guerra ?







128
Quando voi fate il ramadam, voi siete molto vicini a me, in questo momento chiedetemi ogni giorno che voi non volete la guerra, che voi volete la pace, che i bambini possano giocare ed andare a scuola insieme ai bambini israeliani senza avere paura delle bombe, che le vostre mamme diventino amiche delle mamme israeliane e così pure i vostri papà, che non ci siano più confini, lavorare insieme, coltivare i frutti e venderli nel modo intero, chiedetemi che le vostre terre siano restituite e che possano ritornare in Palestina tutti quelli che sono stati mandati via. Andate nella moschea e chiedetemi continualmente il vostro desiderio ed vi esaudirò e nessuno protesterà.







129
Perchè ci sono le chiese, le sinagoghe e le moschee, a cosa servono?







130
Visto che tu sei un bambino devo dirtelo in modo che tu possa capirmi. Dunque, le moschee, le sinagoghe e le chiese sono come degli autobus, e servono a venire verso di me per raggiungermi per godere la pace, la potenza ed il sapere. Gli autobus dei musulmani sono le moschee, gli autobus degli israeliani sono le sinagoghe, gli autobus dei cristiani sono le chiese. I conduttori degli autobus musulmani sono gli Imam, i conduttori deigli autobus cristiani sono i preti e quelli degli ebrei sono dei rabini. Può succedere che qualche conducente cambia direzione, invece di venire verso di me va nel senso opposto, verso satana.






131
Come faccio sapere se il conducente va verso di te o verso satana?









132
E' quando un conducente di autobus parla e dice, che quelli che non sono musulmani sono degli infedeli, che bisogna fare la guerra santa contro questa gente e inneggia alla guerra.







133
E cosa bisogna fare quando succedono queste cose?








134
Bisogna cambiare autobus, vai in un altro autobus.







135
E se sbaglio autobus, cosa succede?








136
Se in quel autobus che dici tu il coducente dice che bisogna pregare, amare il prossimo e perdonare a tutti quelli che hanno fatto del male alla gente, puoi essere sicuro che sei su un buon autobus, poco importa quale autobus hai preso.








137
E la gente che non ha un autobus, come fa per andare verso di te?









138
Tutti quelli che non sanno che esistono degli autobus per venire da me, col tempo imparano che quando si è saggi, buoni, e gentili, si vive meglio e ricevi aiuti da tutti e c'è sempre qualcuno che ti indica una buona strada per venire ta me, se invece fai la guerra con la gente ricevi offese di ogni genere e si vive molto male. C'è un proverbio, sulla terra, che dice "se hai un amico hai un tesoro".
Molti vengono da me a piedi, hanno trovato una scorciatoia perchè hanno avuto un buon consiglio dalla gente e improvvisamente si trovano davanti a me, però impiegano molto tempo.
I cattivi invece come dei selvaggi vagano ovunque senza meta e con molta paura ma dopo molto, molto tempo, scoprono che un amico è un tesoro e non fanno più la guerra ed anche loro trovano qualcuno che gli indica una buona scorciatoia e arrivano da me.









139
ALLAH AHBAR.






140
E' come dici tu AHMED.







Home Page | AHMED | Mappa del sito


oggi è il | sinben@micottis.it

Torna ai contenuti | Torna al menu